Cosa c’è di meglio che fare colazione con pane e marmellata?

Ecco una ricetta che non può mancare tra le nostre tante proposte. Soprattutto per quel retrogusto piccante che a noi piace davvero molto….

Per 3 vasetti da 150 gr circa:

Ingredienti: 500 gr di zucca cotta, 10 gr di zenzero in polvere, 1 limone bio, 370 gr di zucchero, 100 gr di acqua.

Preparazione: la zucca dovrà essere pesata cotta, dunque per avere 500 gr di zucca dovremo partire da circa 1,6 chilo di zucca con buccia. Possiamo anche usare lo zenzero fresco cercando di fare attenzione a non esagerare per non rendere la marmellata troppo piccante.  Procuriamoci inoltre dei barattoli con coperchio che dovranno essere sterilizzati. Sterilizzare i barattoli è un’operazione non troppo complicata ma un po’ lunga e dunque ci conviene cominciare due ore prima di cucinare al fine di trovare tutto già pronto al momento del travaso.

Preriscaldiamo il forno a 200 gradi, tagliamo la zucca a fette pulendola da semi e filamenti e posizioniamola in una leccarda da forno e inforniamo per 30 minuti. Dopo i minuti di rito togliamo dal forno e dividiamo la polpa dalla buccia, dovremmo ricavare 500 gr. per poi tagliarla a cubetti della stessa dimensione e poniamo il tutto in una casseruola. Aggiungiamo lo zenzero, buccia grattugiata e succo di limone.

In un pentolino sciogliamo lo zucchero con l’acqua mescolando per qualche minuto fino ad avere uno sciroppo che uniremo alla zucca già sul fuoco. Portiamo a bollore a fuoco lento per circa un’ora, teniamo d’occhio la marmellata, mescoliamola di tanto in tanto al fine di evitare che si attacchi sul fondo.

Dopo 45 minuti dal primo bollore togliamo la casseruola per pochi minuti dal fuoco, passiamo la marmellata con un frullatore ad immersione facendo attenzione agli schizzi (incandescenti) e riprendiamo la cottura per altri 15 minuti, fino alla sua completa cottura. La marmellata dovrà essere densa ma non troppo dura mentre cuoce – si raddenserà durante la fase di raffreddamento, ma in caso fosse ancora troppo liquida avrà bisogno di qualche altro minuto di cottura.

Prepariamoci al travaso nei barattoli aiutandoci con un mestolino. Riempiamoli fino a mezzo centimetro dal bordo e chiudiamoli ermeticamente. Capovolgiamoli (tappo in giù) e lasciamoli raffreddare coperti da un panno. Una volta raffreddati conserviamoli al buio. La confettura sarà perfetta da consumare dopo quindici giorni di riposo.

Ottima con il pane a colazione e a merenda sia per grandi che per piccini….