La confettura di melagrano è una conserva dal sapore davvero particolare che, oltre ad essere apprezzata sul pane, potrà accompagnare un piatto di formaggi misti. Di questo frutto novembrino dalle mille proprietà, nella preparazione della confettura si utilizzerà il succo che verrà estratto con un comune spremiagrumi senza doverlo sgranare. Al succo vi aggiungeremo lo zucchero, il succo di limone e pezzetti di mela al fine di far addensare in modo naturale.

Ingredienti per due vasetti (sterilizzati): 1 litro di succo pari a circa 2,5 kg di melograni, 2 mele, 1 limone, 500 gr di zucchero.

Procedimento: tagliamo i melograni a metà e ricaviamone il succo con lo spremiagrumi. Filtriamo il succo facendo attenzione di togliere le parti bianche e i semini e versiamolo in una pentola dal fondo spesso. Laviamo e tagliamo le due mele a dadini e aggiungiamole al succo nella pentola con lo zucchero il succo a la buccia di limone e mescoliamo tutto. Cuociamo a fiamma media mescolando con un cucchiaio di legno di tanto in tanto per circa 1 ora eliminando la schiuma con un colino. Passata un’ora togliamo la pentola dal fuoco e con un frullatore ad immersione (facendo attenzione agli schizzi incandescenti) frulliamo tutto. Rimettiamo la pentola sul fuoco e concludiamo la cottura lasciando cuocere per altri 40 minuti circa.
Versiamo la confettura ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati chiudiamo ermeticamente e capovolgiamoli tappo in giù. Una volta freddi è consigliabile sistemare i vasetti con la confettura in una pentola contrastandoli con canovacci, coprirli di acqua da portare a bollore. Calcoliamo circa 20/30 minuti dal bollore e poi spegniamo e facciamo raffreddare i vasetti lasciandoli nell’acqua. Una volta freddi possiamo sistemarli in dispensa.  La marmellata di melograno si conserva per più di 6 mesi.