zuppa-di-cipolle-lasporta

Zuppa di cipolle alla francese

La zuppa di cipolle,  detto Soup d’oignon, è un piatto molto raffinato nato povero, già sulla tavola degli antichi romani, oggi, è un fiore all’occhiello della cucina francese. 

Gli ingredienti per 4 persone: 3 kg di cipolle, 40 gr di burro, 20 gr di farina, brodo di pollo (ma anche vegetale per chi lo preferisse)  1,5 l, emmental o groviera 200 gr (maa anche parmigiano o grana a volontà), vino bianco 1/2 bicchiere, sale e pepe nero quanto bastano.

La preparazione: laviamo e affettiamo le cipolle finemente e fondiamo il burro in una casseruola facendo attenzione a non bruciarlo. Quando il burro sarà completamente fuso aggiungiamo le cipolle e lasciamole stufare a fuoco basso per 30 minuti fino a farle diventare quasi cremose. Mentre le stufiamo potremo aggiungere due cucchiai d’acqua per non farle bruciare. Quando le cipolle saranno morbide aggiungiamo la farina. Mescoliamo bene per evitare i grumi e lasciamo cuocere per altri 3 minuti. Adesso aggiungiamo il vino e sfumiamo per versare il brodo filtrato. Saliamo e pepiamo e cuociamo per altri 15 minuti a fuoco lento. Tostiamo il pane  e disponiamolo in fondo alle cocottine da forno, grattugiamoci il formaggio e copriamo tutto con la zuppa bollente. Aggiungiamo altro pane e altro formaggio grattugiato e, ultimo passaggio, inforniamo a 200° C per 5 minuti.

A gratinatura completata possiamo servire.

Consigli: Possiamo usare pane integrale o raffermo, al posto dell’emmental grana padano o parmigiano, le cipolle che possiamo usare sono la bianca e la ramata. Possiamo gustare la zuppa anche il giorno dopo sempre se ne rimane un po’…

Bon apetit a tous!!

crema-di-lattuga-la-sporta

La crema di Lattuga alla Mességué

Oggi vogliamo proporvi una ricetta rispolverata del grande Maurice Mességué, discusso fitoterapista che ha contribuito, negli anni settanta, a diffondere la cultura dell’erboristeria e dell’interesse per le cure naturali.

Tra le tante ricette la crema di lattuga è davvero appetitosa e insolita.

Gli ingredienti: 1 lattuga, i tuorlo d’uovo, 1/2 cipollotto, 1 scalogno, del brodo di pollo (o vegetale per chi ama mangiare Veg), 2 cucchiai di grattugiato (parmigiano, reggiano o pecorino)

Procedimento: tritiamo e mondiamo la lattuga, il cipollotto e lo scalogno. Mettiamo in una padella per circa 10 minuti, a fuoco lento, la cipolla e lo scalogno ad appassire con un filo d’olio o del burro. Nel frattempo prendiamo la lattuga e cuociamola nel brodo per circa 20 minuti. Uniamo scalogno e lattuga e frulliamo. A freddo aggiungiamo il tuorlo e il formaggio sbattuti a schiuma.

La crema è pronta da servire con pane bruscato e un goccio di olio di oliva extravergine di oliva a crudo!

 

 

zucchine-lasporta-gnocchi

Gli gnocchi verdi di patate e zucchine

Ingredienti per 4 persone: 600 gr  di zucchine. 600 gr di patate bianche, 1 spicchio d’aglio, 2 tuorli, noce moscata, farina quanto basta, 2 cucchiai d’olio, sale e pepe,  prezzemolo.

Preparazione: Lessiamo le patate. Appena cotte, sbucciamole e schiacciamole. Tagliamo le zucchine,  mettiamole in padella con lo spicchio d’aglio e un filo d’olio e cuciniamole fino a farle diventare asciutte e tenere. Insaporiamole con sale, pepe e prezzemolo e schiacciamole per unirle con le patate. Dopo aver ottenuto una purea morbida, lasciamola raffreddare.  Aggiungiamo i tuorli, un pizzico di noce moscata e sale quanto basta. Uniamo la farina fino ad ottenere un composto compatto con il quale otterremo poi tanti cilindri che andremo a tagliare in piccoli pezzi di ugual misura  e che passeremo, uno per uno sui rebbi della forchetta o sulla grattugia. Disponiamoli in un canovaccio infarinati. Portiamo a bollore l’acqua saltata e cuociamoli per una manciata di minuti per poi raccoglierli quando salgono a galla. Trasferiamo gli gnocchi verdi di patate e zucchine nella padella dove abbiamo preparato il condimento, in questo caso, ad esempio, spadellato dei pomodorini a grappolo con uno spicchio d’aglio e, in caso, una julienne di zucchine. Serviamo il tutto ben caldo!

Tacconotti

Sformato di riso e verdure

Ricetta senza glutine e lattosio.

Ingredienti

– 300 g di riso
– 1 kg di spinaci o altra verdura verde
– 4 dl circa di acqua
– una cipolla piccola
– sale/olio
– rosmarino
– 3 uova – due cucchiai di burro/olio
– pan grattato (per celiaci o ordinario).

Preparazione

Fai appassire la cipolla tritata con 2 cucchiai d’olio rosolare il rosmarino.

Unisci gli spinaci appena un po’ tritati e cuoci poco (circa 5′).

Aggiungi riso e acqua ben calda. Cuocere al dente.

Lascia intiepidire in una pirofila unta o foderata con carta da forno. Incorpora le uova sbattute e un pizzico di sale (se possibile anche 50 gr di parmigiano).

Spolverizza la superficie con il pan grattato e inforna.

Cuoci in forno già pre-riscaldato a 180° per circa 30’.

 

Ribollita di verdure con crostini

Minestrone e crostini caldi

Ingredienti per 8/10 persone

– minestrone kg 1
– fontina g 150
– 4 fette di pane
– mezza cipolla
– 1 tuorlo d’uovo
– latte
– paprica
– 750 cl brodo vegetale
– olio extravergine di oliva

Preparazione

Fai appassire la cipolla tritata con 2 cucchiai d’olio.

Unisci le verdure e il di brodo. Cuoci il minestrone (15′ a pressione o circa 30)

Tosta e spalma le fette di pane con un impasto di fontina grattugiata, tuorlo, poco latte e un pizzico di paprica. Passa in forno per 3′.

Taglia le fette tostate a rombi e servi i crostini caldi, con il minestrone tiepido.

dsc_0834

Ciambellone con cicoria e pecorino

Ingredienti

– farina g 350
– pecorino a dadini g 150
– burro g 150
– 150 gr cicoria ripassata
– zucchine g 150
– lievito di birra g 40
– un tuorlo d’uovo
– trito aromatico: maggiorana, prezzemolo, erba cipollina
– latte
– una bustina di pinoli
– olio extravergine
– sale

Preparazione

Impasta la farina (con il lievito, il tuorlo, g 30 di burro fuso, un pizzico di sale e circa g 150 di latte) fino a ottenere una pasta omogenea, morbida ed elastica che lieviterà finché sarà raddoppiata di volume.

Intanto trifola le zucchine a rondelle con olio, trito aromatico, sale e i pinoli. La cicoria a parte, poi tritala a pezzetti.

Stendi la pasta lievitata a un dito di spessore, pennellala con il burro rimasto ammorbidito, cospargila con le verdure e il formaggio.

Arrotola la pasta, metti il rotolo nello stampo unto e fai lievitare finché il ciambellone avrà riempito stampo.

Inforna a 170 °C per 60′ circa.

Servire tiepido.

Anellettialfornoallasiciliana_9d75cf683fbe80b6a41f9509ec24700d_Anelletti001_bearbeitet-1.jpg

Anelletti siciliani della nonna

Ingredienti

– 500 gr. di anelletti siciliani “Libera terra
– 2 barattoli di pelati bio
– 1 mazzo di asparagi
– 1 cipolla
– 2 etti di caciotta

Per le polpette:

– 300 gr. di pecorino crudo grattugiato
– 200 gr. di pangrattato
– latte 1 bicchiere
– 1 uovo
– olio, burro e sale secondo gusto

Preparazione

Lessare per 5 minuti gli anelletti e metterli sotto l’acqua fredda.

Sbattere l’uovo mescolare con il pecorino, mettere il pan grattato nel latte, unire i due composti e preparare le polpettine.

Tagliare la cipolla fine e cuocerla in padella con olio e burro aggiungere i due barattoli di pelati e cuocere 1 ora e mezza poi unire le polpettine e ultimare la cottura per un’altra mezz’ora.

Tagliare a rotelle gli asparagi e cuocerli nel burro con l’aggiunta di un po’ d’acqua.

Separare il sugo dalle polpettine.

Mescolare anelletti, sugo, asparagi e caciotta grattata.

Ungere una teglia e spolverarla con pangrattato. Versare il composto aggiungere altro pecorino, caciotta e pangrattato e mettere in forno preriscaldato a 180 per 45 minuti.

Togliere dal forno, far riposare 10 minuti e aggiungere le polpette.