focaccia-pugliese-la-sporta

Ma quanto ci piace la focaccia pugliese?

Tanto, perché la focaccia pugliese è veloce, colorata e davvero gustosa con in nostri pomodorini freschi a grappolo bio!!

Gli ingredienti per 6 persone:  500 gr di farina,  12 pomodorini, 1 patata, sale quanto basta, origano secco, una bustina di lievito, una spruzzata di olio di oliva extra vergine

La preparazione: lessiamo la patata in acqua salata già sbucciata e tagliata a pezzetti. Una volta cotta sgoccioliamola e schiacciamola conservando l’acqua di cottura che ci servirà per l’impasto. Sciogliamo il lievito in acqua tiepida e zucchero. Impastiamo la farina con 2 cucchiai di olio, 2 cucchiaini di sale, il lievito preparato, un bicchiere e mezzo di acqua di cottura e la patata ben schiacciata. Lavoriamo l’impasto e lasciamolo riposare e lievitare (coperto)  per un’ora.

Ungiamo una teglia tonda con un goccio d’olio e stendiamoci la pasta lievitata aggiungendovi sopra i pomodorini freschi tagliati a metà, l’origano, il sale (anche grosso volendo)  e  una bella spruzzata d’olio. Poniamo la teglia in forno preriscaldato (non ventilato) a 220° per 30-35 minuti.

Il profumo per tutta la casa chiamerà a raccolta tutta la famiglia…. la focaccia pugliese con i pomodorini è davvero appetitosa appena sfornata… Buon appetito da La sPorta  😉

lapizzadiformaggio

La colazione di Pasqua?

Mai senza la torta di formaggio!

Per chi non lo sapesse,  la torta di formaggio è un piatto tipico di Pasqua del Centro Italia. Quest’anno vogliamo farvi un piccolo regalo svelandovi un  segreto per rendere la vostra torta una ricetta  da inserire tra le nostre preferite che amerete fare in tutto l’arco dell’anno e sfoggiare alle cene quando “ognuno porta qualcosa”. E’ una torta soffice, un vero e proprio lingotto d’oro profumatissimo che si abbina perfettamente con la cioccolata fondente o gli affettati tipici nostrani, tra cui il ciauscolo e la corallina. L’impasto comprende il pecorino, il grana o il parmigiano reggiano, abbondante pepe, olio extravergine d’oliva e uova. La preparazione che vi proponiamo noi è davvero semplice e, se non dovesse “crescere”al primo tentativo, è sempre gustosa proprio grazie ai prodotti di prima qualità miscelati insieme.

Gli ingredienti per sei persone: 500gr. di farina, 6 uova medie, 250 gr. Di formaggio – grana e emmental a pezzetti, 50 gr. Pecorino, 100 grammi di margarina, ½ bicchiere di olio di oliva extravergine, 4 dadi di lievito, una spolverata di pepe, sale q.b.

Sciogliamo il lievito in acqua tiepida e non nel latte, bastano tre dita. Il latte cambia completamente il sapore. In una terrina cominciamo a versare e mescolare  la farina,  il grana e il pecorino finemente grattugiati, l’emmenthal tagliato a tocchetti, il sale, il pepe, le sei uova e l’olio extra vergine d’oliva. Lavoriamo l’impasto fino a renderlo omogeneo per circa 15 minuti. Tagliamolo in due e versiamolo in due teglie rettangolari (quelle da plumcake per intenderci) ben unte. La pasta non dovrà superare la metà dell’altezza delle teglie,  copriamo il tutto con un panno e  lasciamo riposare e per circa mezzora. Quando le torte saranno lievitate di circa il doppio, cuociamole a 180° per 45 minuti. Raggiunta la doratura estraiamole dal forno. Adesso sono pronte per essere mangiate, calde o fredde non potrete più farne a meno!

Vi auguriamo Buona Pasqua

Savory cake with spinach and ricotta

Torta salata con Mizuna

Ingredienti

– Pasta sfoglia (oppure pasta Brisè)
– Mizuna o altra verdura della sPorta
– 1 etto di pancetta affumicata
– 2 uova intere
– 100 gr di crème freche (panna acida) oppure panna da cucina mischiata a robiola
– Due cucchiai di Emmenthal grattugiato
– Parmigiano grattuggiato
– Sale q.b

Preparazione

Bollire la mizuna e saltarla brevemente con aglio.

Sistemare la pasta sfoglia (o la pasta Brisè) su una teglia tonda e bucherellarla con la punta di una forchetta.

In un recipiente sbattere le uova e mescolarle alla panna acida. Unire al composto la mizuna, precedentemente tagliata a pezzetti, la pancetta e l’Emmenthal.

Mescolare il composto e versarlo sulla pasta brisè sistemata nella teglia.

Spolverare la superficie con il parmigiano grattugiato e mettere in forno, precedentemente scaldato a 160°, per una trentina di minuti.