Pane-grano-antico-senatore-capelli

Pane al grano antico Senatore Capelli

Protagonista della nostra tavola – non si può fare mai senza   –  è il pane.  Ed è per questo che vi proponiamo una ricetta non facile da realizzare, ma che ci darà tanta soddisfazione: ancora di più se lo prepareremo con la semola Senatore Capelli, un grano antico delle nostre terre. Per riappropriarci dei nostri saperi più antichi. Per chi è alla ricerca dei sapori perduti, forti tanto da non essere facilmente dimenticati, sollecitiamo i nostri ricordi d’infanzia con il gusto e l’olfatto veri conduttori della memoria …

Ingredienti per due pagnotte di circa 500 gr. : 150 g di pasta madre rinfrescata, 500 g di semola di Senatore Cappelli, 300 ml di acqua, un pizzico di sale marino

Procedimento: abbiamo rinfrescato la nostra pasta madre che ci servirà per il nostro pane? Prendiamone circa 150 g e mettiamola in una ciotola, la sciogliamo nell’acqua aggiungendo la semola Senatore Capelli e un pizzico di sale. Impastiamo finché non otteniamo un’amalgama elastica ed omogenea.

Copriamola con un canovaccio e facciamo lievitare a temperatura ambiente per 4-5 ore.

Trascorse le 5 ore di rito, poniamo l’impasto su un tagliere infarinato e formiamo due pagnotte che disporremo su una teglia con carta da forno per lasciarle riposare per altre due ore.

Accendiamo il forno e portiamolo a 250°C, inforniamo dopo aver inciso una X sulla superficie delle pagnotte. Cuociamo per 10 minuti e poi abbassiamo la temperatura a 200°C, continuando la cottura per altri 25-30 minuti.

Quando il profumo invaderà la casa, e le pagnotte avranno un colore dorato e appetitoso, sarà pronto per gustarlo

Buon appetito da la sPorta!

Pasta-madre-lasporta

L’arte della pazienza: la pasta madre

Tacconotti

Sformato di riso e verdure

Ricetta senza glutine e lattosio.

Ingredienti

– 300 g di riso
– 1 kg di spinaci o altra verdura verde
– 4 dl circa di acqua
– una cipolla piccola
– sale/olio
– rosmarino
– 3 uova – due cucchiai di burro/olio
– pan grattato (per celiaci o ordinario).

Preparazione

Fai appassire la cipolla tritata con 2 cucchiai d’olio rosolare il rosmarino.

Unisci gli spinaci appena un po’ tritati e cuoci poco (circa 5′).

Aggiungi riso e acqua ben calda. Cuocere al dente.

Lascia intiepidire in una pirofila unta o foderata con carta da forno. Incorpora le uova sbattute e un pizzico di sale (se possibile anche 50 gr di parmigiano).

Spolverizza la superficie con il pan grattato e inforna.

Cuoci in forno già pre-riscaldato a 180° per circa 30’.

 

Ribollita di verdure con crostini

Minestrone e crostini caldi

Ingredienti per 8/10 persone

– minestrone kg 1
– fontina g 150
– 4 fette di pane
– mezza cipolla
– 1 tuorlo d’uovo
– latte
– paprica
– 750 cl brodo vegetale
– olio extravergine di oliva

Preparazione

Fai appassire la cipolla tritata con 2 cucchiai d’olio.

Unisci le verdure e il di brodo. Cuoci il minestrone (15′ a pressione o circa 30)

Tosta e spalma le fette di pane con un impasto di fontina grattugiata, tuorlo, poco latte e un pizzico di paprica. Passa in forno per 3′.

Taglia le fette tostate a rombi e servi i crostini caldi, con il minestrone tiepido.

Pizza.

Pane alla verdura (radicchio o spinaci)

Ingredienti per 12 pani

– 800 gr. farina 00
– 150 gr. farina integrale
– 350 gr. di verdura
– 200 gr. mandorle
– 40 gr. Lievito birra
– 100 cl olio o latte
– sale

Preparazione

Prepara con 100 gr. di farina, il lievito e un po’ di latte tiepido (circa 100 gr.) una pastella molto morbida e fai riposare una notte in un luogo tiepido.

Il giorno dopo, unisci alla pastella tutti gli altri ingredienti eccetto la verdura e le mandorle

Lavora il tutto fino a ottenere un impasto un po’ sostenuto, ma elastico, aggiungendo ancora latte tiepido (circa 300 gr.). Fa lievitare per un paio di ore circa.

Riprendi l’impasto, sgonfialo e – su di un piano bene infarinato – stendilo, ricavandone 12 dischi dello spessore di circa cm 3 e della larghezza di circa cm 10

Cospargi sopra le mandorle tostate e sminuzzate e poni qualche foglia di radicchio. Arrotola ciascun disco su se stesso, formando i panini. Fai lievitare per altre due ore circa.

Preriscalda il forno a 200°C, inforna i panini e cuoci fino al raggiungimento di una bella colorazione dorata.